Altre notizie

Altre notizie

HAMAS, IL 7 OTTOBRE e LA PROFEZIA DELLO SCEICCO YASSIN – Patrizia Cecconi (SECONDA PARTE)
Altre notizie, Racconti di viaggio

HAMAS, IL 7 OTTOBRE e LA PROFEZIA DELLO SCEICCO YASSIN – Patrizia Cecconi (SECONDA PARTE)

Patrizia Cecconi Nella prima parte dell'intervista a Patrizia Cecconi per "Egemonia", siamo andati a scavare le origini storiche e politiche che hanno portato Hamas a divenire il soggetto di riferimento della lotta palestinese. Nella seconda parte ci concentriamo sul post 7 ottobre: come cambia la resistenza palestinese? Quale il nuovo ruolo di Hamas e il suo coordinamento con le altre organizzazioni palestinesi? “Direi che il ruolo che negli anni “70 era di Fatah, oggi, anzi da vari anni, è stato preso da Hamas.” E questo perché, ci sottolinea più volte, Fatah, sia a Gaza che in Cisgiordania, non è più sentito come espressione della resistenza bensì come il partito che sostiene l’Anp, la quale resta legata al vincolo di collaborazione sulla sicurezza a Israele – e per Israele –  deriv...
HAMAS E LE MENZOGNE SU GAZA – Patrizia Cecconi (PRIMA PARTE)
Altre notizie, Racconti di viaggio

HAMAS E LE MENZOGNE SU GAZA – Patrizia Cecconi (PRIMA PARTE)

“La prima volta che ho messo piede a Gaza è stato nel 2012. Avevo ancora nella mente i drammatici e preziosi reportage inviati da Vittorio Arrigoni durante il massacro israeliano denominato piombo fuso di tre anni prima e mi aspettavo solo disperazione; invece, trovai tanta povertà ma altrettanta forza vitale.” A raccontarsi e raccontarci della Palestina martoriata, ma mai doma, a “Egemonia” è Patrizia Cecconi, una colonna de l’AntiDiplomatico e una delle massime conoscitrici di quella terra oggetto dello sterminio sionista di questi giorni. Con lei abbiamo cercato di comprendere l’operazione del 7 ottobre di Hamas (in concomitanza con l’uscita di un importante documento dell’organizzazione islamica) partendo dal principio, sfatando molti luoghi comuni e falsità che pur...
Il BLOQUEO è uno strumento per sottomettere… Non solo viola i diritti internazionali, ma anche i diritti umani.
Altre notizie

Il BLOQUEO è uno strumento per sottomettere… Non solo viola i diritti internazionali, ma anche i diritti umani.

«Nessun paese del mondo ha il diritto di sottometterne un altro», ha dichiarato in una conferenza stampa mattutina il Presidente del Messico, Andrés Manuel López Obrador, condannando ancora una volta il blocco economico degli Stati Uniti contro Cuba, come causa fondamentale della situazione che attraversa l’Isola e stimolo dell’emigrazione dei suoi nazionali per vie irregolari e pericolose, che includono il transito in terra messicana.AMLO (Andrés Manuel López Obrador) ha detto che questa politica non solo va al disopra del diritto internazionale, ma è anche una violazione dei diritti umani, una via per far sì che il popolo non abbia gli elementi di base per vivere e si scateni una guerra interna che provochi una destituzione del Governo, e una braccia perché un’altra nazione possa do...
La sottoscrizione continua…
Altre notizie

La sottoscrizione continua…

Eccovi un nuovo volantino sul Progetto Trinidad, con le ultime adesioni del Circolo Maurice, che abbiamo conosciuto in occasione di alcune presentazioni di libri e Occhi sul Mondo, quotidiano di informazione on line, sempre coerente e presente sul piano internazionale.Ringraziamo ovviamente l'Arci Valle Susa Pinerolo, per il supporto e la divulgazione del progetto e l'Anpi di Torino, sez. Gattini. Ringraziamo anche Maddalena Celano e Andrea Puccio, infaticabili sostenitori della rivoluzione cubana e rispettivamente autori dei libri di seguito elencati, che saranno inviati a tutti coloro che sottoscriveranno almeno 50 euro per il "Progetto Trinidad". "LE DONNE CUBANE. L'ALTRA META' DELLA RIVOLUZIONE" (in formato cartaceo); "CUBA: UN PAESE SOTTO ATTACCO" (in formato digitale) ...
L’impronta solidale e  internazionalista di Cuba ha un impatto sul suo sistema sanitario pubblico
Altre notizie

L’impronta solidale e internazionalista di Cuba ha un impatto sul suo sistema sanitario pubblico

Soltanto nella provincia di Santiago di Cuba sono state ricevute 96 donazioni di attrezzature, medicinali e altri beni che contribuiscono a mantenere la vitalità del settore che invia “medici e non bombe” al resto del mondo. Santiago de Cuba – La collaborazione internazionale ha apportato notevoli benefici, nel corso del 2023, al sistema di Sanità Pubblica della provincia di Santiago, consentendo l’acquisizione di ambulanze e attrezzature per i servizi di Neonatologia, tra cui spiccano l’incubatrice di trasferimento, le incubatrici convenzionali, il gasometro e altre risorse. L’importo ricevuto nell’ultimo anno solare ammonta a più di tre milioni di dollari, non senza rapporto con i molteplici ostacoli che il blocco statunitense impone unilateralmente a Cuba. Dopo molteplici ...
Cuba propone al Movimento dei Non Allineati (NAM) di sostenere l’invio urgente di una missione di protezione internazionale a Gaza (+ Video)
Altre notizie

Cuba propone al Movimento dei Non Allineati (NAM) di sostenere l’invio urgente di una missione di protezione internazionale a Gaza (+ Video)

Cuba ha proposto che il Movimento dei Non Allineati (NAM) appoggi l’invio urgente nella Striscia di Gaza di una missione di protezione internazionale, autorizzata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, con il mandato di garantire la sicurezza e la protezione della popolazione civile e di facilitare la consegna di aiuti umanitari e cibo. La delegazione cubana, attraverso la voce del membro del Burò Politico del Partito Comunista e Ministro delle Relazioni Estere di Cuba, Bruno Rodríguez Parrilla, nella Riunione del Comitato Ministeriale sulla Palestina del NAM, a Kampala, Uganda, ha appoggiato la richiesta di una conferenza internazionale per la pace. Il suo scopo sarebbe quello di contribuire alla protezione dei diritti del popolo palestinese, creando lo Stato sovrano di P...
CONTRO IL BLOCCO USA: CUBA RESISTE E HA BISOGNO DEL TUO AIUTO – di Maddalena Celano
Altre notizie

CONTRO IL BLOCCO USA: CUBA RESISTE E HA BISOGNO DEL TUO AIUTO – di Maddalena Celano

L'Associazione Cuba Insieme di Torino sta attivamente cercando di portare sollievo a Cuba, un'isola che ha affrontato un assedio senza tregua sotto diversi aspetti: militare, economico, finanziario, commerciale e mediatico. L'impero americano, attraverso un blocco economico durato sessant'anni, ha cercato di minare il progresso e l'indipendenza di Cuba. Tuttavia, nonostante le sfide, Cuba ha dimostrato che è possibile conservare la dignità e gli ideali in un mondo ostile. L'iniziativa di Cuba Insieme, focalizzata sul Progetto Trinidad, mira a raccogliere fondi per sostenere l'ospedale di Trinidad nell'acquisto di medicinali ed attrezzature mediche. Questo sforzo è particolarmente significativo nel contesto del persistente blocco economico imposto dagli Stati Uniti, che ha continuat...
CUBA INSIEME, INSIEME PER CUBA: AIUTIAMO L’ISOLA RIBELLE – di Andrea Puccio
Altre notizie

CUBA INSIEME, INSIEME PER CUBA: AIUTIAMO L’ISOLA RIBELLE – di Andrea Puccio

Cuba Insieme, Insieme per Cuba: l’Associazione Cuba Insieme di Torino ha lanciato una sottoscrizione per la raccolta di fondi da destinare all’acquisto di medicinali ed attrezzature mediche da donare all’ospedale di Trinidad. Nel mezzo degli effetti del sessantennale blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti contro l’isola ribelle, che impedisce a Cuba il legittimo   sviluppo armonioso ed economico, arriva la lodevole iniziativa dell’Associazione Cuba Insieme di Torino che, con una sottoscrizione pubblica, intende di raccogliere fondi per l’acquisto di medicinali ed attrezzature mediche da donare al servizio d’emergenza e chirurgia dell’ospedale Tomas Carreras Galeano di Trinidad. “Nel nostro ultimo viaggio a Cuba, abbiamo conosciuto ov...
SOTTOSCRIZIONE OSPEDALE DI TRINIDAD
Altre notizie

SOTTOSCRIZIONE OSPEDALE DI TRINIDAD

Nel nostro ultimo viaggio a Cuba, abbiamo conosciuto ovviamente tanti compagni cubani a cui siamo affezionati, ma soprattutto abbiamo apprezzato il valore che i cubani danno al loro sentirsi comunità. A Cuba nessuno è solo. La solidarietà tra le persone si respira nell’aria. E noi, occidentali, facciamo non poca fatica a riconoscerla come vera. Eravamo a Trinidad, ospiti di Andrea Puccio autore del libro “CUBA: UN PAESE SOTTO ATTACCO” e attraverso lui abbiamo conosciuto la Dr.ssa Niuris (avvocata e giurista) e con lei Trinidad e in particolare le necessità del servizio d’emergenza e chirurgia dell’ospedale Tomas Carreras Galeano di Trinidad. Ebbene dobbiamo dire in premessa, che a Cuba i medici non mancano e la sanità è completamente gratuita. In rapporto alla popolazione il Pae...
Monsignor Giovanni Ricchiuti (Pax Christi): Dal 7 ottobre sono morti 1200 israeliani e oltre 20mila palestinesi: qual è l’obiettivo, se non eliminare questo popolo, farlo fuori del tutto? Un’operazione accompagnata da un’informazione allineatissima in difesa di Israele.
Altre notizie

Monsignor Giovanni Ricchiuti (Pax Christi): Dal 7 ottobre sono morti 1200 israeliani e oltre 20mila palestinesi: qual è l’obiettivo, se non eliminare questo popolo, farlo fuori del tutto? Un’operazione accompagnata da un’informazione allineatissima in difesa di Israele.

Pax Christi continua a camminare controvento, l’associazione religiosa marcia di nuovo per denunciare il potere delle armi, per raccontare un orizzonte di solidarietà e libertà dalle guerre. L’ha fatto, come ogni anno, anche il 31 dicembre: a Gorizia si è svolta la 56esima marcia nazionale della pace. Nella notte di Capodanno, eroicamente, assieme alle reti cattoliche è sceso in piazza un migliaio di persone. “Lo spirito con cui l’abbiamo fatto è di tristezza, indignazione, ma sempre e comunque di speranza”, spiega l’arcivescovo Giovanni Ricchiuti, presidente di Pax Christi Italia. “Quest’anno abbiamo scelto Gorizia perché è una città divisa dal confine che separa la parte italiana da quella slovena, Nova Gorica. È stata simbolo di una guerra feroce. La marcia è partita dal sacrario m...
EnglishItalianPortugueseSpanish