Articoli

Articoli

I medici cubani in Messico contribuiscono a completare la copertura sanitaria
Articoli, Attualità

I medici cubani in Messico contribuiscono a completare la copertura sanitaria

"L'incorporazione di medici cubani specializzati in Nayarit e Tlaxcala ha contribuito a coprire il 100% della copertura di due stati messicani", ha affermato Zoé Robledo, direttore generale dell'Istituto messicano di sicurezza sociale. Nella conferenza stampa mattutina del presidente Andrés Manuel López Obrador, Robledo - che si occupa del rinnovamento professionale del sistema nazionale con il reclutamento di specialisti e l'esecuzione di investimenti multimilionari in tutta la rete sanitaria - ha fatto riferimento all'arrivo di più cubani medici a Nayarit e Tlaxcala, e anche a un miglioramento nella risposta degli specialisti nativi alla richiesta di occupare poco più di 10.000 posti vacanti in tutto il Messico. Secondo Prensa Latina, ha ritenuto un grande passo avanti il ​​fa...
“Medici non bombe!” Vasapollo replica alle affermazioni “infami e terroristiche” della “Human Rights Foundation” sulle Brigate Mediche Cubane.
Articoli, Attualità

“Medici non bombe!” Vasapollo replica alle affermazioni “infami e terroristiche” della “Human Rights Foundation” sulle Brigate Mediche Cubane.

“Semplicemente non conoscono Cuba”. Il prof. Luciano Vasapollo replica così alle affermazioni “infami e terroristiche” della “Human Rights Foundation” che ha elaborato un report sulle Brigate Mediche inviate da Cuba a soccorrere paesi in difficoltà: durante la pandemia, Cuba ha aumentato il numero e la dimensione di queste missioni, inviando circa 3000 medici a 26 Paesi (Italia compresa). Attualmente ci sono circa 50.000 i professionisti del settore sanitario in 60 Paesi, tra Africa, Europa, Medio Oriente e America latina e durante gli ultimi 59 anni le missioni di medici cubani all’estero hanno impegnato più di 400.000 lavoratori sanitari in 164 Paesi. “Medici non bombe” è lo slogan lanciato da Fidel Castro per trasmettere lo spirito di questa iniziativa che è in effetti agli anti...
Basta guerra !
Articoli, Attualità

Basta guerra !

Ci hanno presentato la guerra in Ucraina come una favola: di là l’orco cattivo, di qua i buoni che vogliono punirlo.La verità è che ci troviamo di fronte all’esito di un braccio di ferro fra due fronti contrapposti (Russia e Nato), ambedue animati da spirito di dominio, che stanno usando l’Ucraina come vittima sacrificale.Per cui non esiste di là il cattivo, di qua i buoni, bensì due cattivi, ambedue capaci di aggressione quando serve ai propri scopi.Lo dimostra la storia. La guerra in Ucraina va fermata perché massacra un popolo, perché ci espone a rischio di catastrofe nucleare, perché aggrava all’inverosimile la questione climatica e ambientale, perché getta nella disperazione milioni di famiglie, in tutta Europa, per la crisi energetica che ha provocato e che le leggi di mercat...
I portuali di Genova il 5 settembre 2022 riceveranno il Premio per l’Abolizione della Guerra!
Articoli, Attualità

I portuali di Genova il 5 settembre 2022 riceveranno il Premio per l’Abolizione della Guerra!

Portavoce del CALP Josè Nivoi. Nato a Genova nel 1985, lavora al porto da circa 15 anni. Il Premio Lifetime Organizational War Abolisher 2022 sarà assegnato al Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali (CALP) e all’Unione Sindacale di Base Lavoro Privato (USB) come riconoscimento del blocco delle spedizioni di armi da parte dei lavoratori portuali italiani verso paesi in guerra. I War Abolisher Awards, ora al loro secondo anno, sono creati da World BEYOND War, un’organizzazione globale che consegnerà quattro premi in una cerimonia online il 5 settembre a organizzazioni e individui provenienti da Stati Uniti, Italia, Inghilterra, e Nuova Zelanda. Un evento di presentazione e accettazione online, con le osservazioni dei rappresentanti di tutti e quattro i vincitori del...
UNA BUONA COSA PER CUBA. Trasporto umanitario della Cooperazione Italiana in risposta alle conseguenze dell’incendio di Matanzas del 5 agosto.
Articoli, Attualità

UNA BUONA COSA PER CUBA. Trasporto umanitario della Cooperazione Italiana in risposta alle conseguenze dell’incendio di Matanzas del 5 agosto.

Il Governo Italiano, attraverso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e il Dipartimento Protezione Civile, invia circa 2,3 tonnellate di aiuti umanitari (medicinali e materiale sanitario), per le vittime dell'incendio di Matanzas. Mirta Granda Averhoff – Ambasciata di Cuba in Italia Comunicato stampa https://bit.ly/3col4zl In risposta ai crescenti bisogni umanitari registrati a Cuba a seguito delle esplosioni che hanno interessato la centrale termoelettrica di Matanzas, la Cooperazione Italiana ha disposto e organizzato una spedizione umanitaria in partenza dalla Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite a Brindisi (UNHRD). Grazie a tale trasporto verranno complessivamente inviate a Cuba circa 2,3 tonnellate di beni umanitari (med...
Viva le donne cubane!
Articoli, Attualità

Viva le donne cubane!

Si è celebrato a il Cuba il 62° anniversario della Federazione delle Donne Cubane organizzazione creata da Vilma Espin e fondata il 23 agosto 1960. Questa organizzazione rappresenta un baluardo della Rivoluzione. La Rivoluzione Cubana non ci sarebbe senza la forza e il coraggio delle donne cubane, che occupano un ruolo centrale nella società nel lavoro e nella famiglia cubana, soprattutto in un momento di crisi economica come quello che attualmente colpisce Cuba. Auguri alle donne cubane. #Cuba #MujeresEnRevolucion
L’ONU ha approvato la risoluzione presentata da Cuba sui diritti umani e la solidarietà internazionale
Articoli, Attualità

L’ONU ha approvato la risoluzione presentata da Cuba sui diritti umani e la solidarietà internazionale

Una risoluzione presentata da Cuba sui diritti umani e la solidarietà internazionale è stata approvata a maggioranza con 31 voti a favore 15 contrari e un astensione nel Consiglio dei Diritti Umani dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) a Ginevra. La Cancelleria aveva dettagliato che i rappresentanti cubani presso la ONU avevano denunciato le operazioni di massa di disinformazione, coordinate e finanziate dai centri d’intelligenza e del potere politico statunitense, dal trionfo della Rivoluzione.Hanno chiesto inoltre che finisca la manipolazione politica delle libertà di religione e credo.«Non  riconosciamo a nessun paese il diritto di proclamarsi agente dell’ordine, o garante della libertà religiosa nel mondo o d’emettere certificati e liste unilaterali il cui uni...
NEL REGNO UNITO, UN GRUPPO SOLIDARIETÀ  DENUNCIA IL FURTO DI FONDI PER UNA DONAZIONE A CUBA
Articoli, Attualità

NEL REGNO UNITO, UN GRUPPO SOLIDARIETÀ DENUNCIA IL FURTO DI FONDI PER UNA DONAZIONE A CUBA

L'organizzazione di solidarietà britannica Cubans nel Regno Unito ha denunciato sui social network il furto di una somma finanziaria raccolta per sostenere una donazione a Cuba, al fine di aiutare a riparare i danni causati dall'incendio alla Base Supertanker di Matanzas. Accusano il criminale blocco economico, commerciale e finanziario degli Stati Uniti contro il popolo cubano per questo tipo di azione. “Quando pensavamo di aver trovato una crepa nelle sanzioni, inviando aiuti umanitari a Cuba, la piattaforma di gestione dei pagamenti Stripe ha bloccato il nostro account dopo aver confermato che potevamo utilizzare il loro servizio, e quanto avevamo raccolto on-line. Aggiunge che, per nascondere il motivo di tale decisione ed evitare qualsiasi controversia legale, i direttori d...
SANITA’: UNA CLASSE DIRIGENTE CIALTRONA, CHE OGGI ESALTA IL CAPITALISMO E LA NATO, CHIEDE AIUTO AI COMUNISTI CUBANI DOPO AVER DISTRUTTO LA SANITA’ PUBBLICA ITALIANA!
Articoli, Attualità

SANITA’: UNA CLASSE DIRIGENTE CIALTRONA, CHE OGGI ESALTA IL CAPITALISMO E LA NATO, CHIEDE AIUTO AI COMUNISTI CUBANI DOPO AVER DISTRUTTO LA SANITA’ PUBBLICA ITALIANA!

E così la destra al governo in Calabria ha fatto un accordo con il governo di Cuba per ottenere l’aiuto di 500 medici, per salvare la sanità locale al collasso. Quando Meloni, Berlusconi, Salvini faranno i loro comizi anticomunisti, esaltando i supremi valori del capitalismo occidentale, ricordate che hanno chiesto aiuto ai medici cubani. Quando Letta e compagnia parleranno di fedeltà alla NATO e agli USA, ricordate che Cuba subisce da 60 anni un blocco illegale e criminale da parte dell’Occidente; e nonostante questo ha sviluppato una sanità così avanzata da aiutare un paese del G7. E infine quando PD e Lega di nuovo vorranno l’autonomia differenziata, ricordate loro il disastro di 20 sistemi sanitari regionali diversi, ognuno dei quali ha privatizzato sempre di più la sanità. L’Ital...
LA SANITA’ DELLA REGIONE CALABRIA CHIEDE AIUTO A CUBA. DA SETTEMBRE, IN ARRIVO 497 MEDICI SPECIALISTI CUBANI.
Articoli, Attualità

LA SANITA’ DELLA REGIONE CALABRIA CHIEDE AIUTO A CUBA. DA SETTEMBRE, IN ARRIVO 497 MEDICI SPECIALISTI CUBANI.

Da LaCNews24. "La nostra testata lo aveva annunciato qualche settimana fa, le trattative sono andate avanti e ora arriva la conferma direttamente dal presidente della Regione Roberto Occhiuto. Sono pronti a sbarcare in Calabria da settembre decine di medici cubani a supporto degli ospedali calabresi in affanno ormai da mesi per la carenza di medici e personale: «La scuola medica cubana è tra le migliori. Ho intavolato una trattativa, - ha detto Occhiuto in un video postato sui social, - oggi ho firmato l'accordo all'ambasciata di Cuba. Ci daranno fino a 497 medici, quelli che servono nei nostri reparti ospedalieri. Cominceremo da settembre con alcune decine di medici che integreremo nel nostro sistema sanitario». «Un terno al lotto il reclutamento». «Il reclutamento è diventat...
EnglishItalianPortugueseSpanish